Il nome

Il Movimento prende il nome Vivere In perché il dinamismo della vita, la sua immensa varietà e la sua profonda totalità raggiungono una realizzazione nuova, l’unica capace di soddisfare l’ansia, l’anelito e il gemito che l’uomo si porta dentro.

Il nome è la forma ellittica del vivere in luce di conformità al Figlio di Dio ed è comprensivo di una chiara ed incessante dinamicità del vivere in tutta la sua ampiezza ed universalità.

Ne segue che la realtà di cui parla o a cui mira il Movimento Vivere In non è legata, condizionata, subordinata a strutture materiali o a ristrettezze mentali. È collegata alla “corporeità” degli uomini e affidata alla forza promotrice e rinnovatrice del proprio spirito capace di coinvolgere tutte le personali facoltà.

Vivere In si qualifica nel suo essere una forza contraria allo strutturalismo, al formalismo, allo schematismo di forme e forze che attentano alla semplicità, alla immaterialità e alla libertà dello spirito. La lotta o il superamento delle “frange” è l’atto estremo di libertà e l’attuazione dell’etica di interiorità propria del messaggio evangelico.

© 2016 Vivere In